Facebook blocca la messa online di don Paolo: “Vìola i diritti della Fifa”

Facebook blocca la messa online di don Paolo: “Vìola i diritti della Fifa”

L’ultima messa online, sulla pagina Facebook della parrocchia della Risurrezione di N.S. Gesù Cristo del quartiere genovese di Borgoratti, risale a cinque giorni fa.

Lo scorso giovedì, don Paolo Marré Brunenghi, parroco della chiesa di via Torricelli, ha ricevuto un cartellino rosso da Meta, ufficialmente per avere “violato i diritti d’autore della FIFA World Cup” con un video in cui, come sempre, celebrava la parola di Dio.

Una cosa che il sacerdote non riesce a spiegarsi: “Normalmente trasmetto la messa online per essere vicino alle persone anziane malate che sono a casa – ci ha raccontato – Lo faccio dai tempi del coronavirus e ho proseguito perché si tratta di un’iniziativa molto apprezzata, perché permette di tenere un contatto costante con i fedeli. Gli anziani si sentono connessi con la parrocchia”. Ora che sono rimasti senza liturgia, si sentono un po’ persi: “Ci sono rimasti male”, ha spiegato don Paolo.

la storia continua sul sito del Secolo XIX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *